Archivi categoria: Mestieri

Dietro la lavagna

Nel precedente post citavo David Byrne (che a sua volta citava Sir Ken Robinson): «Si ha spesso l’impressione che gli uomini di potere non vogliano vederci fare qualcosa da soli: preferiscono stabilire una gerarchia culturale che svaluta i nostri tentativi amatoriali e incoraggia il consumo a scapito della creazione. (…)

Il consulente all’istruzione Sir Ken Robinson fa notare che tutti i sistemi scolastici del pianeta sono stati concepiti per soddisfare le esigenze dell’industrializzazione del XIX secolo. (…)  gli attuali sistemi scolastici non furono studiati per sviluppare le doti naturali di tutte le persone. Erano concepiti con il fine di favorire certi tipi di abilità nell’interesse delle economie industriali di cui erano al servizio.”» (Come funziona la musica, Bompiani 2013/2014)

Per puro caso, la cronaca spicciola fornisce ora qualche valido supporto a questa opinione, divenuta ormai, purtroppo, pura e semplice (mai superflua) constatazione:

Carpi: «Studente minorenne che frequenta la quarta dell’Itis Da Vinci attacca il programma scuola-lavoro e l’azienda che non lo paga e scatta la punizione. Il preside: «Il messaggio offendeva la ditta e l’impegno degli insegnanti». Mascioli di Sisma.12: «Atteggiamento repressivo dell’istituto» (di Serena Arbizzi – Gazzetta di Modena)

«A Carpi il consiglio di classe ha punito col 6 in condotta uno studente che aveva criticato l’alternanza scuola-lavoro in un post su Facebook». (Ivan Francese – il Giornale)

Sul caso è intervenuto il Movimento giovanile della sinistra di Modena, parlando di un atto «vergognoso, una intimidazione gravissima. Nel comunicato del preside – aggiunge il movimento in una nota – si fa riferimento a un non meglio identificato pregiudizio ideologico del ragazzo. A noi pare che di ideologico (e della peggior ideologia) vi sia unicamente l’atteggiamento di chi vuole una scuola fatta di tanti soldatini obbedienti, sottomessi e silenziosi, disposti ad accettare in silenzio qualsiasi cosa». (il Secolo XIX)

Invece «Sta dalla parte della scuola il parlamentare Pd Edoardo Patriarca» (Gazzetta di Modena). Il che, se  per caso ce ne fosse bisogno, spiega ancora una volta molte cose…

«Non sono sicuro che l’alternanza scuola-lavoro sia sempre un inferno di sfruttamento di lavoro non pagato. Ma di certo, come tutte le cose della società, può e deve essere suscettibile di critica, anche aspra. Voto punitivo o “segnale” che fosse, quel 6 che una scuola di Carpi ha appioppato a uno studente che ha fatto precisamente questo, cosa insegna agli studenti? Temo una vecchia cosa ingiusta, che quando saranno adulti dovranno lavorare e tacere. (…) Insomma, occasione perduta per coltivare lo spirito critico, vero cuore di ogni educazione libera.» (Michele Smargiassi – la Repubblica Bologna).

Tra le due, in questo caso nessun dubbio da che parte stia il vero somaro.

L’illustrazione che segue è di Zerocalcare (2018)

Un certo tipo di giornalismo

avvoltoio-appollaiato-su-un-bordo-8854462

Lunedì 11 gennaio 2016. La notizia della morte di David Bowie è stata diffusa solo da poche ore. Il Corriere della Sera pensa bene di pubblicare sul suo sito il seguente “approfondimento culturale”:

“David Bowie, quanto sapete davvero del «Duca Bianco»?

Il «marziano del rock» è morto a 69 anni, stroncato da un tumore. Aveva una pupilla perennemente dilatata, e qualcuno disse di lui: «È l’unico uomo con cui sono andata a letto che era più truccato di me». Quanto sapete davvero di lui?

di Matteo Cruccu

1 / 10

Nel 1990 venne indetto un referendum tra i fan per chiedere quale fosse la canzone preferita affinché lui la eseguisse in concerto: quale brano fu scelto?

  • Space Oddity
  • Changes
  • Let’s Dance
  • The Laughing Gnome

2 / 10

Una delle pupille di Bowie era permanentemente dilatata: perché?

  • Per una malformazione dalla nascita
  • Effetto collaterale dovuto agli abusi di Lsd
  • Dopo una caduta dal palco durante un concerto del 1973
  • In seguito a una rissa con un compagno di classe per una ragazza

3 / 10

Come si chiamava la prima band di Bowie?

  • The Kon-Rads
  • The Mar-Tians
  • The Spa-cers
  • David Bowie and his Marvellous Fr

4 / 10

Space Oddity venne lanciata anche in italiano nel 1969, interpretata da lui stesso: qual era il titolo da noi?

  • Odissea nello spazio
  • Spazio io ti amo
  • Ragazzo solo, ragazza sola
  • Nel cielo, nell’anima

5 / 10

E Space Oddity fu la colonna sonora di cosa?

  • La trasmissione della Bbc sullo sbarco sulla Luna nel 1969
  • Il lancio dello Space Shuttle nel 1986
  • La sigla finale di “2001, Odissea nello Spazio”
  • Una scena del primo episodio di Guerre Stellari

6 / 10

Nel 1988, ebbe un ruolo nello scandaloso “L’Ultima tentazione di Cristo”: che ruolo interpretò?

  • Ponzio Pilato
  • Giovanni Battista
  • Giuda
  • Maria Maddalena

7 / 10

Dove ha suonato per la prima volta in Italia?

  • A San Siro nel 1987
  • Al Piper di Roma nel 1967
  • A Monsummano Terme nel 1969
  • A Venezia nel 1975

8 / 10

Come commentò l’incontro con Celentano nel 1999, ospite della sua trasmissione “Francamente me ne infischio”?

  • Celentano é un genio
  • Celentano é un idiota
  • Azzurro é la mia canzone preferita
  • Vorrei fare un duetto con lui

9 / 10

Chi disse: “é l’unico uomo con cui sono andata a letto che era più truccato di me”

  • Madonna
  • Grace Jones
  • Amanda Lear
  • Gina Lollobrigida

10 / 10

Cosa disse la moglie Angie, quando nel 1973 lo trovo a letto con Mick Jagger?

  • “Oh mio Dio”
  • “Vergognati, voglio subito il divorzio”
  • “Posso entrare anch’io”
  • “Vuoi un caffè, David?”

Superfluo ogni commento.