Intellettuali di servizio

Chierico

“Tolstoj racconta che quand’era ufficiale, avendo visto nel corso di una marcia uno dei suoi commilitoni colpire un uomo che si allontanava dalla fila, gli disse: <<Non si vergogna di trattare così un suo simile? Ma non ha letto il Vangelo?>>. Al che l’altro rispose: <<E lei, non ha letto i regolamenti militari?>>.

Questa è la risposta che sempre si attirerà lo spirituale che vuole dettare legge al temporale. A me sembra molto saggia. Chi conduce gli uomini alla conquista delle cose non sa che farsene della giustizia e della carità.

Tuttavia mi sembra importante che esistano uomini i quali, anche se scherniti, invitano i loro simili a religioni diverse da quella del temporale. Ora, coloro a cui spettava questo ruolo, e che io chiamo i chierici, non solo non lo svolgono più, ma svolgono invece il ruolo contrario. La maggior parte dei moralisti che hanno un certo seguito in Europa da cinquant’anni a questa parte, in particolare i letterati in Francia, invitano gli uomini a farsi beffe del Vangelo e a leggere i regolamenti militari.”

Julien BendaIl tradimento dei chierici. (Il ruolo dell’intellettuale nella società contemporanea) –  Premessa alla prima edizione (1927)

“A vent’anni di distanza dalla pubblicazione dell’opera che oggi ridò alle stampe, la tesi che vi sostenevo allora – che quegli uomini la cui funzione è di difendere i valori eterni e disinteressati, come la giustizia e la ragione, quelli che io chiamo i chierici, hanno tradito questa funzione a vantaggio di interessi pratici – mi sembra, come a molte delle persone che mi chiedono questa ristampa, non aver perso niente della sua verità, al contrario.”

Julien Benda – Il tradimento dei chierici. (Il ruolo dell’intellettuale nella società contemporanea) –  Prefazione alla nuova edizione (1946) – Einaudi 2012.

Benda è morto nel 1956. Cosa scriverebbe nel caso fosse ancora in vita e qualcuno gli chiedesse la prefazione ad una nuova edizione 2016 del suo libro? Ci torneremo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.