Il coniglio nel cilindro

Sul Corriere della Sera del 9 ottobre 2021 Giorgia Meloni (presidente di Fratelli d’Italia) pronuncia parole abbastanza chiare per tentare di mettere una toppa sulle immagini che mostrano una destra ancora esplicitamente fascista nelle liste e negli ambienti del suo partito: “Nel dna di Fratelli d’italia non ci sono nostalgie fasciste, razziste, antisemite. Non c’è posto per nulla di tutto questo. C’è il rifiuto per ogni regime, passato, presente e futuro”. Meloni continua a dichiararsi diversa e distante dai gruppuscoli NO Green Pass che hanno messo a fuoco e fiamme Roma, poi sostiene che certamente si tratta di squadrismo, ma che la matrice non è chiara. Perché i conti con il passato, a differenza di altri, loro li avrebbero già fatti…

Vent’anni dopo

«11 settembre 2001: è il giorno in cui l’America, per la prima volta nella storia, viene attaccata dentro i suoi confini con l’azione più spettacolare mai vista. Due aerei abbattono le Torri gemelle del World Trade Center di New York, un terzo colpisce il Pentagono, mentre il quarto precipita prima di raggiungere la Casa Bianca a Washington.» Negli attentati muoiono 2977 persone. Il 17 settembre 2001 il presidente George W. Bush dichiara guerra a Osama Bin Laden e Al-Qaeda. Il conflitto in Afghanistan inizia il 7 ottobre 2001. Vent’anni dopo, il 15 agosto 2021, i talebani entrano a Kabul e dichiarano l’Emirato Islamico.

Sensazione presentimento

La mattina del 28 maggio 1980, quarantuno anni fa,  il giornalista del Corriere della Sera Walter Tobagi, 33 anni, veniva ucciso a pochi passi da casa da uomini della Brigata XXVIII marzo, una formazione terroristica di estrema sinistra. La notte di Natale del 1978 aveva scritto una lunga lettera alla moglie, una sorta di testamento spirituale.

Italiani cattiva gente

Tra il 1941 e il ’43 i soldati inviati da Mussolini in Jugoslavia furono protagonisti di violenze, stupri e deportazioni i cui responsabili non vennero mai giudicati. Una mostra fotografica fa nuova luce. Con il patrocinio della Camera dei Deputati. “A ferro e fuoco. L’occupazione italiana della Jugoslavia 1941-‘43”. Visitabile sul sito www.occupazioneitalianajugoslavia41-43.