Jep Gambardella è ipersensibile?

Jep-Gambardella-la-grande-bellezza

Nella parte iniziale di “La Grande Bellezza“, (premio Oscar come miglior film straniero, di Paolo Sorrentino) c’è un ballo collettivo, “alcolico” e scatenato. Si tratta evidentemente di una festa notturna, che si svolge su una terrazza romana al ritmo di “Far l’amore” di Raffaella Carrà, nella versione remix  realizzata da .

Ad un certo punto la musica cambia, le persone si dispongono in due parti sulle note di Mueve la colita (El Gato DJ), d’un tratto le immagini rallentano e in mezzo alle due ali di ballerini avanza lentamente accendendosi una sigaretta su sfondo buio, lui,  Jep Gambardella (uno strepitoso Toni Servillo), la cui voce fuori campo esprime un pensiero evidentemente introduttivo al proprio personaggio, quindi al film:

« A questa domanda, da ragazzi, i miei amici davano sempre la stessa risposta: “La fessa“. Io, invece, rispondevo: “L’odore delle case dei vecchi”. La domanda era: “Che cosa ti piace di più veramente nella vita?”. Ero destinato alla sensibilità. Ero destinato a diventare uno scrittore. Ero destinato a diventare Jep Gambardella. »

Jep Gambardella non sarà per caso un’ipersensibile?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.